semplicemente: Garmin forerunner 225

Quando cominci a correre, normalmente corri. Corri e basta, ti allacci le scarpe, esci di casa, corri, torni a casa e doccia. Sembra una cavolata, ma è difficile che alle prime uscite sei già attrezzato.
al massimo con gli smartphone e un’app qualsiasi di tracciamneto cominci ad ottenere un po di informazioni sulla tua corsa, cominci a tenerne traccia, a vedere i miglioramenti.

E almeno per come sono fatto io, più tengo traccia delle cose, più mi impegno a migliroarle sempre ed è così che nata la necessità di avere dati più precisi e più importanti (frequenza cardiaca in primis) che solo un cardiofrequenzimetro ti possono dare…

Nasce allora la terribile domanda: come lo scelgo? penso ce ne siano migliaia, da 30€ agli oltre 1000…

Questa non sarà una guida all’acquisto, tranquilli e non c’è nessuno sponsor come ghost writer, come al solito dico poco più di due cavolate sulla mia esperienza…

Io ho scelto ormai 2 anni fa un Garmin forerunner 225.
Motivo: è completo, puoi inserire degli allenamenti personalizzati per passo-distanza-tempo ma soprattutto ha il cardiofrequenzimetro al polso. qualcuno si lamenta che non sia precisissimo, la fscia cardio ti permette di monitorere molti più dati interessanti, ma per il runner che sono al momento la comodità vince… nel momento in cui le necessità cambieranno allora ne riparleremo, ma per ora: soddisfattissimo…