il ritorno dei sabati collinari con la biondina

Si ricomincia a fare sul serio, si ricomincia con i “Sabati della biondina”. E non fatevi fregare dal soprannome, sta preparando il secondo passatore quindi in realtà “la bionda sergente di ferro” sarebbe più appropriato…

Cominciamo l’anno con un giro classico. Io vado al ritrovo con la Maty così faccio qualche chilometrino in più ma con lei la flessibilità è d’obbligo quindi buco il ritrovo ma gli vado incontro. Sto scendendo verso la Certosa quando girano l’angolo una ventina di strani personaggi colorati. Non possono essere che loro. 180° in impennata e si riparte con un po’ di saluti.

Pronti via e dopo 1 km le chiacchiere cominciano subito a calare. Via del genio non perdona. 22 tornanti, 1800metri con D+ di 123metri per un 6% di media. La Maty ne approfitta e da metà salita già dorme.
Ci si aspetta un attimo, nessuno disperso e si riparte. Essendo un giro che ho fatto varie volte, mi sento un po’ in dovere di dare una mano anche solo a spiegare i bivi a chi è la prima volta che gira su queste colline e così io e la Maty “tiriamo” il gruppo fino all’incrocio con via dei colli, in un breve tratto di discesina-falso piano “voliamo” ai 4:10. Ci ricompattiamo un attimo e via con i sù e giù di via Golfreda.
Spingo un po’ ma sulle rampe con il passeggino il fiato e le gambe se ne vanno facilmente. Mi sacrifico… 🙂 e aspetto gli ultimi del gruppo e riparto con loro ad un ritmo tranquillo.

Ci fermiamo a parco Cavaioni per ristoro e coreografia… Sì c’è un video in cui qualche pazzo rifà Grease e c’è anche uno con il passeggino (piccolo screenshot in anteprima). Bah…

Ma tornando alla corsa, le gambe non rispondono. Alimentato malissimo prima di partire, male durante la corsa e sono proprio in crisi di fame, per fortuna ci sono solo due strappetti fino a casa, ma i chilometri sono ancora tanti.

Il piano di fare i primi 30 dell’anno e soprattutto i primi 30 con la Maty naufraga miseramente e mi da fastidio che la colpa sia mia.

Superiamo Porta Saragozza giusto per arrivare a 26km con la lingua che si è attorcigliata alle ruote e le gambe dure. Amen, domani è un altro giorno e ci siamo divertiti as usual.

Traccia GPX

Scarica il file GPX: download

StravaGPX

Distanza totale: 24973 m
Altitudine massima: 303 m
Altitudine minima: 59 m
Totale salita: 582 m
Totale discesa: -586 m
Velocità media: 10.71 km/h
Tempo totale: 03:01:32