Runners in ferie

Agosto è arrivato e con lui anche le vacanze.

Chi più chi meno, chi già le ha fatte e se le è scordate, chi deve ancora aspettare qualche settimana, riusciamo a goderci qualche giorno in  tranquillità, ma come si trasforma il runner in ferie? Ho trovato qualche esempio:

 

#1 Il maratoneta dedito alla causa:
Si sente runner dentro quindi che sia in ferie non gli cambia molto, anzi ne approfitta. E’ quello che il primo giorno di vacanza è felice perchè può farsi le ripetute alle 8:00 e non alle 5:00 del mattino e nel pomeriggio mette anche un 10km di defaticamento.

 

#2 Steve McCurry, in certe parti d’Italia conosciuto anche come “il Mazzanti”:
Non vi ha mandato la foto del bagno solo perchè ha finito i GB. Potreste fare voi la recensione su tripadvisor di tutti gli alberghi-ristoranti-musei che ha frequentato e sì anche delle sue corse.

 

#3 Michael Horvath alias Mr Strava:
E’ il secondo giorno di vacanza e lui ha già corso tutti i segmenti registrati nella sua zona. Cammina tra un segmento e l’altro ma quando parte il segmento giusto da tutto se stesso per entrare in classifica (anche se spesso è tra i top 10 per gli uomini, nati negli anni pari, tra il 1975 e il 1977, a Pizzighettone, da mamma calabrese e padre friulano, con peso tra i 79,5 e i 79,6 kg e spesso è decimo…)

 

#4 L’All around:
In vacanza fa tutto. Prova tennis, beach volley, SUP, hockey subaqueo e cucito acrobatico con i risultati che potete immaginare ma partecipa a tutti come se fossero le olimpiadi e nella sua testa si fa la telecronaca con annesso commento tecnico di Bragagna. Il gioco aperitivo è l’obiettivo quotidiano, ci tiene più che ai figli.

 

#5 Il vero runner:
Sono in vacanza, ho lasciato le scarpe a casa, facevo cagare prima, farò cagare anche dopo ma almeno con una abbronzatura decente e non da imbecille con il segno del Garmin al polso, dei calzini alle caviglie, braghini e canotta.

 

#6 L’agonista:
Mette a frutto l’esperienza di un anno alle camminate competitive per vincere tutte le file ai buffet che in compenso il ritiro pettorali in alcune maratone è uno scherzo. Non salta un aperitivo, presenzia a 3 grigliate contemporaneamente.

 

#7 L’agonista colpevole:
Vedi sopra, ma la mattina si sveglia e dopo aver fatto colazione con 12 digelselz esce per mettersi la coscienza  a posto e dopo 8 km ai 6:30 torna a casa. Con 5 brioches. Perchè integrare è fondamentale.

 

#8 Il social:
In 2 settimane di vacanza ha corse 2 volte per un totale di 7,3 km ma ha postato 31 stories su Instagram, 25 foto, 8 status su Facebook, 17 Tweet, 13 geolocalizzazioni, 3 video su Youtube.

 

#9 Il sociale:
Senza i ragazzi non ci sa stare, il gruppo con cui corre è tutto in vacanza in Puglia. Organizza un allenamento collettivo non sapendo che sono solo 19,5 mila km quadrati… Ma il bello è quello: stare insieme.

 

#10 Stakanov:
Lui in vacanza non ci va e te lo fa pesare. Tira la carretta per tutti e rischi di trovarti una nuova società a breve se provi a prenderlo in giro. Sta già programmando una mezza maratona per Settembre 2019. Lavora talmente tanto che ha una media di 12 post su FB al giorno. Ma non puoi fare a meno di lui e commentare qualsiasi cosa dica…

 

Buone ferie a tutti, qualunque runner voi siate.