Come non detto… dolorosamente avanti

Dopo la terza domenica sopra i 30 sembrava andare tutto nella direzione giusta, invece il conto arriva subito.

Maledetto polpaccio.

Day18: Martedi sono a casa perchè è Sant’Agata e Lamborghini è chiusa e lunedì ponte. La perfezione se consideriamo il superBowl di domenica notte; e invece anche se dopo la corsa non mi dava fastidio, il polpaccio non mi ha permesso di fare niente, anzi ho fatto fatica ad andare a prendere Maty all’asilo a piedi…

Mi limito a tanti addominali e flessioni.

 

 

Day19: forse anche peggio di ieri. Quello che era un fastidio tendineo è diventato un dolore muscolore, a tratti anche fortino. Non solo salta (ovviamente) l’allenamento running ma anche quello di nuoto che i crampi in piscina anche no.

Tanti massaggi, tanto stretching e fortuna che c’è chi mi da una mano e mi tiene al calduccio, litri e litri di arnica, appuntamento da Marzio in agenda e di nuovo sessione di soli addominali.

 

 

Du maron.