50km di Romagna tutta da godere.

Day95: dopo la pausa di Pasqua si parte subito con una bella Pasquetta. 1 oretta a disposizione e allora cerco di metterci più km possibili il chè vuol dire semplicemente correre il più forte possibile. Vengono fuori 13 km ai 4:35 che definire molto bene sarebbe riduttivo.

Non volevo forzare e quindi molto molto bene perchè è venuto in facilità.

Day96: è martedì e classica Alba con i soliti amici. Allungo quel giusto che serve per arrivare ad una mezza che alle 5:30 del mattino ha sempre il suo perchè

Day97: un po’ di riposo prima dell’ULTRA di domani 🙂 solo un po’ di stretching, addominali, squat e plank

Day98: il 25 Aprile quest’anno non è solo la festa della liberazione ma anche un mese esatto dal passatore.

30 giorni a Firenze… paura…

 

 

Il programma prevede una ultra maratona di 50 km, tanto per cambiare in Romagna, che si è conquistata il nome di “piccolo passatore” perchè banalizzando ha una fisionomia e dislivello molto simile (dimezzato).

Come al solito siamo un bel gruppetto di matti, qualcuno come me e Filo in preparazione del passatore, qualcuno alla prima ULTRA e qualcuno che nel dubbio di cosa fare il 25 si aggrega alla balotta e si parte.

 

Il dislivello è simile al passatore. Si parte da Castel Bolognese in piano per entrare subito in una serie di alti e bassi. Bella salita e relativa discesa a metà percorso e poi si ritorno più o meno in piano fino all’arrivo.

Partiamo in gruppo ma ci perdiamo quasi subito. Io e Filo rimaniamo insieme e chiacchierando andiamo via bene senza forzare ma anche senza rallentare troppo le piccole salitelle e godendoci la giornata e il paesaggio.

Diciamocelo, la Romagna con il sole e le sue colline ha il suo perchè. Noi un po’ meno…

 

Tra una chiacchiera e un altra e tanto tanto caldo, il primo vero dell’anno, arriviamo al ristoro di Casola Valsenio del 24km sto particolarmente bene e quando Filo mi dice di andare che lui rallenta un attimo, decido che è il giorno di provare lo stato di forma e mesi di allenamenti e provo a spingere un po’.

Discesina impegnativa che mi indurisce un po’ il quadricipete e poi si comincia a salire.

Quasi 5km con 300D+ che corro tutti, con calma, ma sempre di corsa. Bevo tanto e in cima alla salita prendo il terzo pezzo di grana (ogni 10km) e come da 10km a questa parte ho sempre una bottiglietta d’acqua in mano che mi svuoto pian piano. Scollino poco sopra le 3 ore, sono poco sopra i 6:00/km e arriva il maledetto pensiero del tempo: Stare finalmente sotto le 5 ore in un’ULTRA da 50km dopo che Siena per 2 volte ho chiuso bello stanco e con un PB di 5:17:48.

 

 

In discesa cerco di scendere controllato, senza che le gambe soffrano perchè tiro troppo o perchè rallento troppo.

Al 35km la bella discesa che mi aveva fatto andare tranquillamente ai 5:10-5:20 è già finita e comincia dinuovo un falso piano con discesine e qualche salitina. al 38km addirittura una bella salita per fortuna breve ma che mina le gambe di molti corridori intorno a me.

 

Passo al 40esimo con 2:30 di vantaggio sul mio nuovo obiettivo di giornata. Ho superato i pacer delle 5 ore e poco dopo vedo davanti a me a un 400/500 metri più o meno Fabione, uno che non si alza dal letto se non ci sono almeno 40km da fare… diventa il mio obiettivo fisso, ci eravamo lasciati in partenza e voglio riprenderlo.

 

Al netto dei ristori ho un passo di 5:30-5:40 ma Fabione va forte e per riprenderlo ci metto 5km abbondanti.

lo affianco al 47esimo, ma comincio ad essere bello cotto. Gli ultimi 3 non ne ho più ma riesco comunque  astare sempre sotto ai 6:00 e chiudo in un grande 4:55:11.

 

 

Felicissimo non solo per il tempo ma anche per le belle sensazioni e la consapevolezza che ho fatto dei begli allenamenti e so’ di non essere ancora pronto e forse non lo sarò mai ma che la strada è quella giusta.

Ma soprattutto sono felice per il gruppo che siamo, è sempre una festa, fare km con gli amici è più semplice e anche perchè finita la gara ci ritroviamo tutti, a festeggiare chi arriva, ad aspettare chi sta arrivando e mangiare piade a non finire.

 

Dopo Rimini e Russi anche Castel Bolognese è conquistata. Ultima tappa del Romagna tour: Faenza. See you in 30 days…

Traccia GPX

Scarica il file GPX: download

StravaGPX

Distanza totale: 50255 m
Altitudine massima: 443 m
Altitudine minima: 42 m
Totale salita: 722 m
Totale discesa: -723 m
Velocità media: 10.37 km/h
Tempo totale: 04:57:00